0881 612931 0881 651141 info@sanitapiu.it | info@pec.sanitapiu.it Viale Degli Aviatori, 25 - Foggia

In sé la struttura ha attivato una serie di laboratori di cucina avvalendosi della collaborazione di alcune entità presenti sul territorio.

I laboratori di cucina perseguono importanti obiettivi:

  • Potenziare e/o mantenere le abilità adattive e funzionali necessarie, alle persone con disabilità, nelle attività di vita quotidiana, diventando non passivi fruitori ma protagonisti attivi del loro svolgimento
  • Contribuire a una migliore qualità della vita poiché, l’essere in grado di provvedere alla cura di sé e allo svolgimento di azioni di vita quotidiana, rende le persone disabili, autonome e indipendenti e con una migliore percezione di sé e delle proprie capacità
  • in modo particolare si ha un forte impatto sulla sfera pratico-occupazionale del ragazzo disabile ma anche dell’anziano spingendoli ad aprirsi nel mondo esterno grazie a quelle che sono le proprie abilità

Si parla di laboratori di cucina nuovi come quello attivato con il RISTORANTE FOURQUETTE e i quelli in collaborazione con il centro Interculturale Baobab laboratori e di percorsi di cucina interni saltuari esistenti già da tempo come quello di Letizia Consalvo e il suo laboratorio della felicità.

IL LABORATORIO DEL RISTORANTE FOURQUETTE
realtà innovativa nel territorio foggiano, in quanto ha un modello di ristorazione nuovo dove la preparazione di pietanze è strumento di educazione informale, di confronto, di invecchiamento attivo e valorizzazione del patrimonio locale. All’interno si incontrano tutti i giorni coppie composte da nonno e nipote, da giovane e anziano che discutono e si confrontano su come cucinare piatti della tradizione, ma anche piatti goumet. Il nostro coinvolgimento ha avuto inizio nel periodo natalizio e si svilupperà da gennaio a giugno a cadenza settimanale, di un giorno su sette. Vedrà i nostri ospiti impegnati nella preparazione di alcuni piatti da menù, oltre che di alcune specialità, il tutto accompagnato dagli studenti dell’istituto alberghiero di Foggia e dai responsabili del ristorante, dai racconti, alla condivisione, agli aneddoti di una determinata ricetta. Tutto quello cucinato poi sarà servito ai clienti abituali del ristorante come specialità del giorno e reso visibile nel menù, (come già avvenuto per le confetture di verdura)dando nota della “utilità” e della nostra partecipazione alla cittadinanza.Obiettivi generali: impegnare l’anziano così come il ragazzo disabile in un attività pratico occupazionale ripetuta, in gesti abituali per alcuni e sconosciuti per altri, è fonte di scoperta, soprattutto per le nonne un modo di rispolverare vecchie ricette, concentrarsi su quelle che sono le proprie capacità e i propri limiti in relazione ai tempi di produzione e ristorazione, di lavoro di gruppo, di attesa del cliente.Obiettivo futuro quello di offrire un occupazione ai ragazzi del centro diurno così https://Meet-Babes.com come del residenziale e una maniera alternativa di trascorrere il tempo per gli anziani lavorando ed impegnandosi.

LABORATORIO DELLA FELICITA’ DI LETIZIA CONSALVO
Altra realtà importante sul territorio è il laboratorio della felicità di Letizia Consalvo, laboratorio di cucina dove si degustano piatti anche qui della tradizione e dove è sempre bello sperimentare cose nuove. In alcuni periodi dell’anno, quelli legati alle festività natalizie e pasquali, ma anche ad eventi come le giornate di festa organizzate dalla struttura, gli ospiti della RSSA- CENTRO DIURNO- IL SORRISO si mettono alla prova con farine, uova, impasti e cotture varie. che invece mette a contatto tutte le persone che lo visitano con esperta culinaria che molto spesso collabora con gli ospiti della RSSA – Centro diurno IL SORRISO. Anche in questo caso si danno agli ospiti delle regole, dei tempi e degli strumenti a cui adeguarsi per il raggiungimento di uno scopo comune, si stuzzica la loro curiosità e si allenano tutti i sensi soprattutto il gusto.

LABORATORIO DI CUCINA INTERCULTURALE
Con il supporto di ragazzi e ragazze straniere i nostri ospiti hanno sperimentato ai fornelli ricette culinarie particolari e gustato sapori e saperi nuovi provenienti in maniera particolare dall’India. Si tratta di laboratori a cadenza periodica di solito legati anche ad eventi come il Natale, ma non solo che la RSSA- CENTRO DIURNO- IL SORRISO porta avanti con lo scopo principale di creare integrazione e scambio di conoscenze; in più occasioni ai piatti cucinati dalle persone straniere gli ospiti hanno proposto piatti semplici della nostra tradizione preparati da loro in modo da poter creare una restituzione-condivisione di abitudine e cucina.

Obiettivo generale: è proprio il confronto con lo straniero nelle sue abitudini quotidiane, nei modi di festeggiare il natale e le feste così come di salutare e rapportarsi a persone più anziane; altro è lo sviluppo di una coscienza di sé.
Obiettivo futuro: quello di allargare la conoscenza e l’esperimento di laboratori ad altre culture.

Inoltre tra le normali attività degli ospiti sono spesso organizzati dei laboratori di cucina interni alla struttura , dove è il personale e le varie figure professionali ad affiancare gli ospiti durante la spesa, la ricerca degli ingredienti, l’impasto o la preparazione e la cottura come ultimo del prodotto finito. Con lo stesso fine quello di concentrarsi in gesti abituali e ripetuti, sottostare ai tempi di cottura e preparazione, assaporare e gustare quello che si è preparato e avere anche un meccanismo di confronto e di relazione con gli altri.