0881 612931 0881 651141 info@sanitapiu.it | info@pec.sanitapiu.it Viale Degli Aviatori, 25 - Foggia

Fare sport non è solo prerogativa dei fisicamente integri, oggi tutti possono e devono cimentarsi in varie discipline, magari le più congeniali legate alle patologie di cui sono affette alcune persone, o all’età di altre. L’attività fisica non produce esclusivamente un benessere fisico, non si ottimizzano soltanto le capacità motorie, ma si sviluppano anche capacità logiche ed intellettive, vi è un miglioramento dell’autostima oltre che per il disabile è l’esaltazione delle sue, anche se residue capacità. L’attività motoria diventa strumento educativo e rieducativo di grande efficacia in quanto porta generalmente a al confronto e alla esaltazione dell’individuo. Da questo punto di vista IL SORRISO ha da tempo un legame lavorativo con la Cooperativa Cammina con NOI associazione sportiva che oltre a lavorare con i ragazzi affetti da disabilità si occupa degli anziani con piccoli esercizi motori e allena delle squadre di basket di bambini. In base a quelle che sono le disabilità più o meno gravi sviluppa degli schemi motori individuali. Con la stessa Cooperativa si partecipa anche a maratone e giornate legate allo sport per meglio sottolineare l’importanza del movimento.

Obiettivi generali : sono lo sviluppo e mantenimento della mobilità articolare a corpo libero, l’apprendimento di semplici giochi di squadra per sviluppare la collaborazione e la competizione tra compagni e il seguire delle regole. Obiettivo futuro: nel lungo periodo si ha voglia di creare insieme alla Cooperative una squadra di basket composta prettamente dagli ospiti del SORRISO con tornei organizzati.

LABORATORIO DI BALLO

Il ballo in particolare quello corale , cioè fatto in gruppo è un importante momento di socialità , oltre che di relax e divertimento . Ballando in gruppo ci si può liberare, lasciarsi andare , rapportarsi in modo nuovo e diverso con gli altri e trovare un nostro equilibrio come individui e come parte del gruppo. Insomma i balli di gruppo non sono solo una moda che ciclicamente torna, in particolare nel periodo estivo , ma anche una terapia se ci si approccia a queste danze in maniera corretta. In maniera particolare poi “i balli sociali” sono balli d’insieme scanditi da un accompagnamento musicale , con dinamiche e movimenti molto più nitidi e lenti, facilmente adattabili ad ogni tipo di età soprattutto quella adulta.

Obiettivi generali:

  • valutare e potenziare le abilità cognitive residue
  • ri- allenare allo sforzo pazienti con patologie respiratorie, cardiocircolatorie, con problemi dell’equilibrio e del controllo della postura
  • favorire una maggiore consapevolezza del proprio corpo e delle proprie capacità
  • aumentare il senso di auto-efficacia
  • rafforzare l’autostima
  • rafforzare le abilità socio-relazionali
  • innalzare positivamente l’umore
  • prevenire la depressione senile

La sedentarietà della persona anziana favorisce la comparsa di vari dolori, in modo particolare quelli articolari, causati dall’ indebolimento del tono muscolare e tutte quelle azioni che si facevano senza sforzo diventano un problema con conseguenze negative sul morale. Proprio per questo la struttura svolge da tempo un laboratorio di yoga per la terza età svolto dall’ ASSOCIAZIONE A.K.Y. KRIYA YOGA A.S.D dedicato soprattutto al modulo anziani. Articolato in due pomeriggi alla settimana il laboratorio ha l’intento di lavorare sulle capacità fisiche, mentali e sociali dell’anziano. Importante è lo yoga per migliorare l’equilibrio ed evitare cadute, aumentare l’agilità dei riflessi per poter mantenere un certo livello di autonomia e di capacità motoria, allenare le capacità cognitive residue la memoria con esercizi appositi, generalmente eseguito in gruppo, da la possibilità di stare con gli altri.

Si tratta di pratiche eseguite con movimenti lenti, graduali, semplici, che comprendono piegamenti, allungamenti, leggere torsioni , sequenze di posizioni eseguite in modo da non richiedere eccessivi sforzi a muscoli ed articolazioni, agendo soprattutto sulle azioni quotidiane.

Obiettivi generali: lo yoga è una disciplina introspettiva che insegna a conoscere il proprio corpo, i propri atteggiamenti, migliora la sicurezza di sé e l’autostima, eliminando così la sfiducia delle proprie condizioni fisiche. Permette di piacersi di più e di piacere agli altri, diventa quindi una pratica che aiuta a socializzare, favorisce il contatto tra le persone e mette di buon umore.

Accanto a tutte queste attività che si svolgono in inverno (da ottobre a maggio) in maniera particolare c’è un calendario di proposte estive che si susseguono da giugno a settembre e che vedono i moduli sia anziani che disabili impegnati con un corso di nuoto e con le uscite- visite itineranti. Queste ultime si svolgono essenzialmente in parchi o luoghi simili, grazie anche la tema di quest’anno si legano come già descritto alle masserie o imprese didattiche. Di altro tipo invece sono le attività motorie legate all’acqua; da tempo la struttura ha una convenzione con MIRAGE VILLAGE centro polivalente sportivo, che mette a disposizione tutte le estati la piscina per le sue attività. L’acqua ha infatti un ruolo molto importante, più densa dell’aria facilita i movimenti, ci permette di galleggiare e raggiungere il rilassamento muscolare.

Obiettivi generali: consistono nel migliorare gli aspetti compromessi e caratterizzanti di un particolare disturbo, fondamentale è anche l’aspetto di socializzazione e di integrazione con il gruppo di pari, la paura o la gioia di stare in acqua che si sperimentano vengono usati come attivatori emozionali e relazionali capaci di generare una primordiale richiesta di sostegno e accudimento, molto spesso si assiste ad episodi dove il ragazzo disabile più stabile e capace aiuta quello più incapace ad adattarsi all’ambiente acquatico. I giochi che poi si svolgono in acqua sono utilizzati come strumenti per promuovere la relazione e migliorare la gestione delle emozioni.