Centro Diurno Socioeducativo Riabilitativo

CENTRO DIURNO SOCIOEDUCATIVO RIABILITATIVO

Il Centro Diurno socio educativo riabilitativo per disabili ( ai sensi dell’art.60 del Regolamento Regionale n.4/2007) è uno spazio idoneo a favorire il processo di crescita e di integrazione della persona portatrice di handicap.

Lo scopo è di svolgere una funzione socio educativa sul soggetto disabile finalizzata a migliorare la qualità della vita degli utenti, trasformando la diversità in risorsa, attraverso un percorso educativo e di educazione sociale personalizzato. In particolare tale percorso mira a promuovere l’autonomia, a valorizzare le capacità relazionale di socializzazione creando condizioni di benessere psico-fisico, affinché il soggetto svantaggiato possa vivere la vita con tutta la pienezza di cui è capace.

Il progetto si rivolge ai disabili ultradiciottenni che hanno assolto l’obbligo scolastico al fine di corrispondere grazie alle varie attività e laboratori esperienze di formazione professionale, oltre che nuove capacità autonome. Il Centro Diurno Socio-Educativo e Riabilitativo Il Sorriso garantisce le prestazioni esclusivamente riconducibili alla tipologia di struttura prevista dall’art. 60 del Regolamento Regionale n.4 del 18 gennaio 2007 e comunque secondo gli standard (attività,attrezzature,servizi e personale) definiti dalla Regione Puglia con la Legge n. 19 del 10 luglio 2006 e del Regolamento Regionale n.4 del 18 gennaio 2007 e successive modificazioni.

Il Centro Diurno Socio-Educativo e Riabilitativo è una struttura socio-assistenziale a ciclo diurno finalizzata al mantenimento e al recupero dei livelli di autonomia della persona e al sostegno della famiglia, con una capacità ricettiva per complessivi 30utenti di cui 21 mostrano disabilità psicosensoriali, mentre 9 sono gli utenti con disturbi dello spettro autistico.

Il Centro è destinato a soggetti diversamente abili, soprattutto psico-sensoriali, con notevole compromissione delle autonomie funzionali, che necessitano di prestazioni riabilitative di carattere socio sanitario.

Possono accedere al Centro Diurno il Sorriso , le persone che sono state valutate eleggibili al ricovero dalla Unità di Valutazione Multidimensionale (UVM) del Distretto socio sanitario della ASL di appartenenza. la UVM costituisce a livello di ambito il filtro per l’accesso al sistema di servizi socio-sanitari dei pazienti. E’ costituita da un team di professionisti multidisciplinari che valutando i singoli casi dei pazienti , ne definisce bisogni, condizioni e progetti d’accesso al sistema.

La UVM effettua in via preliminare la valutazione dell’autosufficienza , dei bisogni assistenziali e delle condizioni socio-economiche al fine di determinare l’ammissibilità degli utenti ad un certo percorso di cura e assistenza. Fine ultimo della valutazione è l’ elaborazione di un progetto socio-sanitario personalizzato, che pianifichi cure, utilizzo delle risorse ed interventi mirati necessari.
Il Centro è strutturato per una capacità ricettiva massima di n.30 utenti e pianifica le attività diversificandole in base alle esigenze dell’utenza e assicura l’apertura per almeno otto ore al giorno , per sei giorni a settimana, dal lunedì al sabato, in base a quanto definito dal PAI.

  • migliorare la qualità della vita della persona favorendo l’interazione e l’integrazione sociale
  • rispondere in modo globale ed armonico ai livelli di crescita
  • favorire lo sviluppo delle competenze globali
  • incrementare e mantenere i livelli di autonomia funzionale contrastando i processi involutivi
  • sostenere le famiglie
  • servizio di accoglienza
  • attività psico-motorie e ludiche
  • attività creativo-occupazionali
  • attività educative indirizzate all’autonomia
  • attività di stimolazione sensoriale (musicoterapia, arte terapia, aromaterapia)
  • attività di stimolazione emozionale
  • attività socio relazionali
  • attività formative indirizzate all’inserimento lavorativo
  • servizio pasti
  • servizio trasporto da e per l’abitazione propria

e attivando le risorse e i legami con alcune delle realtà della comunità locale.
Il centro è idoneo ad accogliere anche persone con disturbi dello spettro autistico.

Tale specifica si concretizza nell’utilizzo di strategie e laboratori appositi a quel particolare bisogno, utilizzate e applicate in maniera individualizzata e flessibile. All’interno del Centro lavorano operatori specializzati nell’intervento con soggetti affetti da disturbi dello spettro autistico con finalità di migliorare la loro condizione di apertura alla società e al mondo relazionale.
Visti gli obiettivi e le attività del Centro , la quota di compartecipazione del SSR al pagamento della retta giornaliera è pari al 50% del totale.

Tutto il personale socio sanitario oltre ad essere specializzato ed in possesso di titoli riconosciuti, è aggiornato con una formazione continua, con corsi in materie anche monografiche del settore e di cura ed assistenza alla persona. Il personale è dotato di un cartellino di riconoscimento, visibile in ogni momento dagli ospiti e dai visitatori, che riporta oltre alla foto dell’operatore, le generalità e la qualifica professionale.

  • medico specialista
  • educatori professionali
  • psicologhe
  • fisioterapista
  • infermiere per gli interventi di competenza, secondo le necessità degli utenti indicate nel PAI. Tale figura deve essere fornita dai servizi territoriali del Distretto socio sanitario di riferimento o dalle strutture residenziali socio sanitarie presso cui è collocato il Centro
  • operatori socio sanitari (OSS)
  • il coordinatore della struttura individuato tra le figure socio sanitarie del Centro
INVIA CV ED ENTRA IN SQUADRA!

Il nostro Gruppo seleziona periodicamente personale da inserire nelle varie mansioni disponibili, sempre attento a valutare skill e competenze di rilievo

DIPLOMA SUPERIORELAUREAMASTER


X
Lavora con noi